Corso IV Novembre 5, 15121 Alessandria (AL) e Via Alessandro della Rovere 2/D, 15033 Casale Monferrato (AL)
3494531618

Disforia di genere: sentirsi nel corpo sbagliato

"Più in alto della realtà si trova la possibilità" Heidegger

Disforia di genere: sentirsi nel corpo sbagliato

L’identità sessuale di ogni individuo è costituita da diverse componenti fondamentali, dalla quale interazione scaturisce l’essere unico ed irripetibile di ogni persona. Ciò che definiamo “identità sessuale” si riferisce alla complessa relazione tra il sesso biologico, l’identità e il ruolo di genere e l’orientamento sessuale.

Quando si parla di “identità di genere” ci si riferisce al percepirsi come appartenenti al genere maschile o al genere femminile o ambivalenti.

La persona con disforia di genere vive una completa disarmonia tra gli aspetti biologici e l’identità di genere, con la costante consapevolezza di appartenere al genere opposto e di essere imprigionato in un corpo che non lo rappresenta. Per far chiarezza nelle varie espressività dell’identità sessuale del complesso mondo della disforia di genere, prenderemo ora in esame alcune terminologie, spesso utilizzate in maniera inappropriata, ma di fondamentale importanza per riflettere correttamente su questo argomento:

  • TRANSESSUALE MtF (acronimo di male to female): indica la persona di sesso biologico maschile ed identità di genere femminile, che sta effettuando o non ha portato a termine il percorso di transizione (ormonale/chirurgico) che la condurrà ad acquisire l’identità sociale/sessuale del proprio genere.
  • TRANSESSUALE FtM (acronimo di female to male): indica il percorso opposto a quello MtF, dunque, la persona di sesso biologico femminile ed identità di genere maschile che sta effettuando o non ha portato a termine il percorso di transizione per riappropriarsi della sua identità sociale/sessuale maschile.
  • TRANSGENDER: la persona che non appartiene e non si riconosce nelle due categorie binarie maschio-femmina, o che rifiuta i ruoli sessuali sociali assegnati sin dalla nascita, adottando dunque una identità di ruolo personale e sentita come propria, che va oltre il ruolo di genere stereotipato ed inteso come costrutto storico-culturale. Come spiega Bockting, il termine Transgender è un aggettivo utile per descrivere un gruppo d’individui che incrociano o trascendono le categorie di genere culturalmente definite.

La persona che soffre del Disturbo dell’Identità di Genere, secondo il DSM 5 (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali), prova una notevole sofferenza causata dalla discordanza percepita tra il sesso biologico assegnato alla nascita e l’identità di genere. La persona si sente imprigionata in un corpo che sente a estraneo a sè e che rifiuta. L’individuo può decidere di intraprendere un percorso di transizione di genere: trattamenti ormonali e chirurgici per conformare il corpo, e le sue caratteristiche sessuali primarie e secondarie, alla propria identità di genere, acquisendo così i tratti distintivi, nonché l’identità sociale e sessuale, del genere a cui sente di appartenere.

A tal proposito, la WPATH (World Professional Association for Transgender Health), organizzazione dedicata alla comprensione e il trattamento dei disturbi dell’identità di genere, ha rilasciato una dichiarazione nel Maggio 2010 incoraggiando, universalmente, la depsicopatologizzazione del disturbo d’identità di genere, argomentando che: “l’espressione delle caratteristiche di genere, inclusa l’identità, che non è associata in maniera stereotipata con il sesso di nascita assegnato ad ognuno, è un fenomeno umano comune e culturalmente diverso; che non dovrebbe essere giudicato come naturalmente patologico o negativo” (WPATH Board of Directors, 2010).

BIBLIOGRAFIA

American Psychiatric Association. (2013). Diagnostic and statistical manual of mental disorders (5th ed.). Washington, DC (trad. it. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinta edisione, Raffaello Cortina, Milano, 2014).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button
error: Content is protected !!